Narada Press
>agenzia di comunicazione, radio, fiere, promozione ed informazione  aziendale e fieristica

A Solarexpo le previsioni per il 2050 sulla diffusione del fotovoltaico a livello mondiale

L’ultimo rapporto dell’Iea (Solar Pv technology roadmap), presentato in anteprima proprio al Solarexpo, stima che questa tecnologia potrà fornire circa l’11% della produzione elettrica complessiva nel 2050. Paolo Frankl, direttore della divisione fonti rinnovabili dell’Agenzia internazionale dell’energia, ha spiegato che bisogna aggiungere una percentuale analoga proveniente dal solare termodinamico, grazie alle future centrali a concentrazione costruite soprattutto nell’Africa del Nord, Stati Uniti e Medio Oriente. Così tra un quinto e un quarto dell’energia prodotta nel mondo nel 2050 proverrà da impianti solari. Le stime dell’Iea sulla potenza installata in questa fonte alternativa fra quarant’anni sono quasi raddoppiate dal 2008 al 2010, passando da 1.600 a 3.000 Gw. Secondo Frankl, almeno la metà degli impianti fotovoltaici sarà di tipo residenziale, perché quelli di più ampie dimensioni soffriranno la concorrenza di altre tecnologie rinnovabili; per quanto riguarda, infine, la grid parity (quando l’energia generata dai pannelli costerà come quella tradizionale) servirà invece ancora una decina d’anni.

Viliana Trombetta


.