Narada Press
>agenzia di comunicazione, radio, fiere, promozione ed informazione  aziendale e fieristica

Edizione n° 8 di Legno & Edilizia: costruzioni in legno antisismiche, green economy e sostenibilità. Quattro giorni di full immersion nell’alta tecnologia. Le interviste di Viliana Trombetta.

legno_e_ediliziaVIII edizione di LEGNO&EDILIZIA, la biennale dedicata alle innovazioni tecnologiche del legno in campo edilizio. Dalle strutture ai prodotti di finitura il legno, sia massiccio sia nelle varianti ingegnerizzate, è l’elemento principale di un modo di costruire rispettoso dell’ambiente, in grado di garantire prestazioni elevate e concorrenziale sotto l’aspetto economico.
LEGNO&EDILIZIA edizione 2013 vanta un ricco elenco di espositori, tra i più rappresentativi del settore e in consistente numero anche esteri, provenienti in prevalenza da Austria e Germania. Dal 14 al 17 marzo i padiglioni di VeronaFiere saranno allestiti per ospitare i materiali e prodotti rappresentativi dell’intera filiera: legname e strutture in legno, travature e pannelli, macchine e utensili per la lavorazione del legno, legno da lavoro e semilavorati, casseforme e telai, case di legno e strutture da esterno, rivestimenti, scale, infissi, colle e vernici, sistemi di sicurezza, coperture e tetti, sistemi di fissaggio, studi di progettazione, software e certificazioni oltre a stampa tecnica specializzata e rappresentanze di Enti e Associazioni di settore. Oltre che ai materiali, la fiera veronese ha riservato una vasta area alle tecnologie per la lavorazione del legno ove sarà possibile vedere macchine e impianti al lavoro.
L’ampio panorama espositivo e il ricco programma convegnistico confermano l’autorevolezza e il prestigio di LEGNO&EDILIZIA, storicamente la prima manifestazione impegnata a promuovere e guidare lo sviluppo dell’utilizzo del legno nell’ambito del settore delle costruzioni.
L’area Piazza Trentina ospiterà ARCA, sistema di certificazione delle costruzioni con struttura in legno, oltre a una quindicina di aziende trentine del settore legno.
Presenti  le scuole del legno che si rivolgono agli studenti e alle aziende con dimostrazioni pratiche delle conoscenze acquisite nell’ambito del corso di studi;  tra queste ricordiamo la Scuola dei Carpentieri del legno di Trento, la Scuola dei Carpentieri di Ticino e la Scuola del Legno del Centro Consorzi di Belluno.
Diversi gli eventi di particolare rilievo alcuni a elevato contenuto artistico e culturale; ad esempio, saranno in mostra le opere di Pietro Arnoldi, artista bergamasco che proprio nella scultura, e in particolare nel legno, ha trovato la sua ispirazione più profonda. Uno spazio sarà dedicato anche alla mostra organizzata da BioArchitettura in occasione dei vent’anni della rivista, concepita come un viaggio nei ricordi che celebra ciò che la redazione è riuscita a compiere confermando al contempo l’impegno per il futuro sui temi dell’eco-sostenibilità.

Bastano 100 giorni per costruire una casa in legno di 500 metri quadri. L’abitazione in legno consente risparmi energetici fino al 90%, inquina meno, è acusticamente più isolata  e personalizzabile. Costruire con questi criteri è l’oggetto dell’8^ Legno&Edilizia. Di green economy e sostenibilità (espresse anche nella nuova manifestazione veronese Smart Energy Expo) ha parlato Giovanni Mantovani direttore di Veronafiere; mentre il vicepresidente dell’ente Damiano Berzacola ha sottolineato la crescita in Italia del comparto legno in edilizia: nel 2012 si sono edificate 5.000 case in legno (+20%) ed entro il 2015 i volumi residenziali di questo tipo passeranno dal 6% del 2010 al 12% rispetto al mercato abitativo nuovo.
La biennale veronese è stata illustrata da Ado Rebuli presidente di PiemmetiSpA, segreteria  organizzativa di Veronafiere: 170 espositori di 10 Paesi (Austria, Danimarca, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Polonia, repubblica Ceca, Romania, Svizzera) su 13.000 mq con una formula nuova incentrata su tecnologia, innovazione e formazione professionale. In mostra e nei convegni le risposte che coprono le domande dell’intera filiera per venire incontro a una crescente richiesta di edilizia in legno, stimata nel 20%, a fronte della flessione del 30% nel mercato delle costruzioni tradizionali.  Ado Rebuli ha  espresso l’esigenza di sfruttare meglio la risorsa legno prelevandola a km zero nelle nostre foreste. E Franco Laner docente allo Iuav di Venezia, ha accusato l’assenza in Italia di una cultura del legno e del costruire con questa materia prima, sostenendo che non è pensabile riprodurre in laguna veneta le case del nord Europa e che un’efficace politica costruttiva oltretutto aprirebbe nuovi posti di lavoro.
L’esperto ha anche ricordato come per l’Italia importi annualmente 4 milioni di metri cubi di abete rosso austriaco, quando possediamo altri tipi di alberi dalle qualità compatibili.  Ad esempio, agli agricoltori che usano il cemento per sorreggere le loro vigne suggerisce la robinia, una pianta più longeva della stessa vite.
Molti i convegni,gli workshop e gli incontri a Legno&Edilizia, tra cui spiccano il convegno internazionale su materiali e strumenti per l’edilizia sostenibile, il seminario del 15 marzo “Legno e terremoto” che conta già 600 iscritti e avrà la presenza del presidente di Federlegno Roberto Snaidero e del presidente nazionale del Collegio dei Geometri Fausto Savoldi, il primo vertice italiano della finestra in legno, ed convegno su il patto dei sindaci e la sostenibilita’ degli edifici. Abbiamo intervistato:

– il Prof. Franco Laner dello IUAV di Venezia;

– Il Prof. Andrea Zenari, Direttore dell’Istituto di Tecnologia del Legno Lazzari Zenari;

– Il Responsabile Commerciale della Loghouse, Ing. Alessandro Bozzola;

– la titolare della Falegnameria Alpilegno, Sofia Cellana

– il Responsabile Vendite Italia per la Index-spa, l’ Ing. Cristiano Vassanelli

Legno&Edilizia, rivolta prevalentemente agli operatori di settore, ha ingresso libero per tutti dalle 9 alle 18, previa registrazione. Tutte le info al sito ufficiale della manifestazione www.legnoeedilizia.com


.