Narada Press
>agenzia di comunicazione, radio, fiere, promozione ed informazione  aziendale e fieristica

Energia sprecata dagli impianti di produzione del calore e dall’inefficienza delle abitazioni

In Italia il settore edilizio è la causa di 80 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 (su un totale di 600 milioni di tonnellate). Il potenziale di riduzione del settore edilizio-abitativo grazie all’efficienza energetica è stimato essere di 10 milioni di tonnellate di emissioni in meno. Il settore edilizio-abitativo italiano rappresenta il 30% del consumo energetico. Ogni anno vengono costruite in Italia 250.000 nuove abitazioni e ciascuna consuma 1 tonnellata di combustibili fossili per il riscaldamento.

Gli elevati consumi energetici delle nostre abitazioni sono un problema reale. Secondo uno studio di Cremonesi Consulenza commissionato da WWF Italia, oltre un terzo di energia viene sprecata nel nostro paese per l’inefficienza delle abitazioni (5,2 Mtep). Lo studio, presentato oggi, 2 aprile, a Roma in occasione del Convegno “Le sfide del clima. L’efficienza energetica nelle abitazioni”, sottolinea come un altro terzo (6,4 Mtep) si perde nella fase di produzione del calore per inefficienza degli impianti.
La spesa per riscaldare le case italiane, attualmente ammonta a oltre 18 miliardi di euro. Con interventi di “riqualificazione standard” (sostituzione del gasolio con gas metano, sostituzione del generatore di calore), la spesa scenderebbe a 13,7 miliardi, mentre con una “riqualificazione spinta” (oltre al passaggio al metano, l’ottimizzazione del sistema di produzione di energia termica, il miglioramento dell’isolamento termico dell’edificio, termoregolazione e contabilizzazione del calore, energia solare) la spesa scenderebbe a 7,8 miliardi.

Intanto parte il “Filo diretto,” la prima iniziativa legata all’evento GenerAzione Clima di WWF Italia. Filo Diretto Generazione Clima è un servizio di formazione e di consulenza per tutti i cittadini che intendono migliorare le proprie conoscenze in materia di efficienza energetica domestica e trasformarle in azioni concrete di risparmio.


.