Narada Press
>agenzia di comunicazione, radio, fiere, promozione ed informazione  aziendale e fieristica

PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA IL WORLD COMPUTER CONGRESS

wccL’ Italia ospiterà il 20° World Computer Congress, l’evento promosso da IFIP (International Federation for Information Processing), l’organizzazione internazionale non a scopo di lucro che si occupa di sviluppare il settore mondiale delle tecnologie e delle comunicazioni informatiche. AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico), in qualità di associata IFIP dà il benvenuto al più importante evento mondiale dedicato alla diffusione della conoscenza degli strumenti informatici e si avvarrà della collaborazione della società ITG (International Technology Group) per la parte organizzativa e di comunicazione del congresso.Il congresso si svolgerà a Milano presso Fiera Milano Congressi dal 7 al 10 settembre 2008, appuntamento che l’Italia si è aggiudicata superando le candidature di Belgio, Svezia e Singapore. I precedenti congressi si sono svolti a partire dal 1959, con cadenza triennale sino al 1992 e a cadenza biennale dal 1992 in poi. Le città sedi dei congressi più recenti sono state: Madrid nel 1992, Amburgo nel 1994, Canberra del 1996, Vienna e Budapest nel 1998, Pechino nel 2000, Montreal nel 2002, Tolosa nel 2004, Santiago del Chile nel 2006.
“E’ motivo di grande orgoglio essere riusciti a far approdare in Italia un’iniziativa di calibro internazionale per tutto il mondo scientifico delle tecnologie informatiche, che di anno in anno incrementa la sua popolarità – ha commentato il Presidente di AICA, Ivo De Lotto. Ma non nascondiamo che ci aspettiamo una partecipazione ancora maggiore, soprattutto da parte del mondo accademico europeo e statunitense. A tale scopo siamo già fortemente impegnati nello sviluppo di un programma assolutamente straordinario che non mancheremo di divulgare attraverso una capillare e costante comunicazione. Inoltre, non è da sottovalutare l’aspetto che l’Italia è un paese di grande interesse turistico e che tutti i partecipanti al congresso avranno accesso a pacchetti viaggi molto vantaggiosi” – conclude De Lotto.

Il World Computer Congress del 2008 è un richiamo d’importanza mondiale sia per il mondo universitario sia per quello della ricerca. Da sempre, lo scopo del congresso è quello di affrontare le tematiche ritenute fondamentali per il confronto tra ricercatori e sviluppatori informatici di tutto il mondo, ma non solo. La novità dell’edizione italiana, approvata dalla General Assembly di IFIP durante la riunione che ha visto la designazione dell’incarico ad AICA-ITG, è quella di integrare i temi di taglio tecnico-scientifico con argomenti trasversali di eccellenza della realtà italiana. Tali integrazioni offriranno validi spunti per un confronto tra i rappresentanti della ricerca e quelli del mondo politico, industriale e applicativo.

Nel corso delle quattro giornate di congresso infatti, – ci racconta Giulio Occhini, Direttore Generale di AICA – sono previste testimonianze di autorevoli esponenti dei settori istituzionale, accademico e aziendale che dibatteranno le tematiche legate all’impatto delle tecnologie informatiche sui processi e sul business aziendale, focalizzandosi ad esempio su l’informatica e i Beni Culturali, l’informatica per l’intrattenimento e lo sport, la ricerca per la Moda e il Turismo, l’E-Goverment. Con l’obiettivo di stimolare la massima interazione tra studenti, docenti, e imprese, il WCC 2008 consentirà a tutti di fare il punto sulle prospettive e gli impatti economico-sociali delle tecnologie dell’informatica e delle telecomunicazioni. La selezione delle realtà italiane più interessate a partecipare in qualità di sponsor al congresso è già iniziata e stiamo riscontrando un notevole interesse ” – conclude Occhini.


.