Narada Press
>agenzia di comunicazione, radio, fiere, promozione ed informazione  aziendale e fieristica

Oltre 21.000 visitatori a Legno&Edilizia. In forte aumento i visitatori dal Centro Sud e dai nuovi mercati esteri.

dsc029481 E’ durata quattro giorni, con un ottimo riscontro di presenze –un aumento del 20% rispetto all’edizione precedente, tra operatori professionali e appassionati del “materiale” legno, la 7^ edizione della mostra internazionale Legno&Edilizia.
La Mostra internazionale, biennale, organizzata da Piemmeti  Spa, rappresenta il punto di riferimento per il settore e non ha mostrato flessioni in questo momento di forte crisi del settore edile; al contrario, come hanno confermato nei convegni esponenti delle industrie e ricercatori universitari, i  produttori italiani di edifici in legno stanno vivendo il loro momento di gloria e prevedono una crescita del 40%, anche grazie alla visibilità portata dalla costruzione di case in legno.
Il momento è propizio per i costruttori in legno, soprattutto sotto il profilo delle ristrutturazioni: grazie all’impiego dei nuovi pannelli Xlam in legno massiccio, oggi è perfino possibile calare con l’elicottero attraverso il tetto intere stanze complete all’interno di edifici storici. Soddisfatti anche i 250 espositori che hanno ricevuto molte visite da parte di operatori arrivati da tutta Italia, con tante presenze dal Mezzogiorno. E per la prima volta da anni, in Fiera oltre ai contatti, si sono conclusi affari.
Legno&Edilizia è stato occasione di incontri tecnici e aggiornamenti professionali organizzati da Associazioni, aziende e Università, che hanno visto la partecipazione di oltre 1200 convegnisti. Tra i principali incontri, il seminario di due giorni Conoscere, insegnare, fare. Basi per progettare e costruire col legno organizzato da Piemmeti e coordinato da Franco Laner ordinario allo IUAV di Venezia; ii vari workshop svolti nel orso delle varie giornate Sotto il tetto Certificato, il primo Forum internazionale sul legno in edilizia organizzato dalle Università di Aalto (Svezia), Università Tecnica di Rosenheim (Austria), Università Tecnica di Monaco (Germania), British Columbia (Canada) e dagli Istituti superiori di qualificazione professionale di Svizzera e Germania e promosso da Assolegno, Piemmeti, EOS Sudtirol e Proholz Austria; convegni su innovazioni nella verniciatura di serramenti, nei pannelli Xlam; incontro tra produttori di legname austriaco e compratori italiani.
A livello espositivo nei due padiglioni i produttori di Austria, Estonia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Repubblica Ceca, Romania, Svezia e Svizzera, hanno anticipato le loro innovazioni. Tra queste molti gli esempi di costruzioni antisismiche in legno, come la casa di 7 piani realizzata del consorzio trentino Sofieveritas, di cui si vedono a video le prove antisismiche (7,3 gradi Richter) e antincendio superate in Giappone. Ma sono stati presenti anche i costruttori italiani e austriaci di edifici realizzati a L’Aquila; il nuovo sistema di connessione per solai; le travature in essenze naturali e antichizzate; un nuovo brevetto per far “parlare il tetto” mediante teli di rivestimento dotati di sensori che rilevano aumenti di umidità e calore su tetti e pareti; grandi centri di lavoro automatizzati per realizzare travi fino a 24 metri e tetti pre-finiti in kit; centri taglio robotizzati; isolanti “sandwich” per coperture; speciali seghe elettriche nate per tagliare gli isolanti per coperture e  pareti.
Legno&Edilizia ha anche premiato gli studenti partecipanti al concorso Un motto & un logo promosso da Piemmeti, Icar 12 e dalla rivista Tecnologos per valorizzare qualità o obiettivi del legno in edilizia, vinto da Laura Ligustri di Varmo (UD) con il motto Legno: sapere è fare e sei simboli che richiamano le caratteristiche del legno.


.