Narada Press
>agenzia di comunicazione, radio, fiere, promozione ed informazione  aziendale e fieristica

Sviluppo sostenibile: un concetto accattivante e impegnativo

Nell’ ambito della prima edizione di Energethica a Genova, la Regione Liguria ha presentato le linee guida sul recupero urbano biocompatibile. Il volume è stato redatto nell’ambito del progetto comunitario “Interreg IIC – Restauro, Rigenerazione e Salvaguardia dei Centri Storici”.

Lo sviluppo sostenibile è un concetto che piace a tutti, ma il cui significato è generalmente poco chiaro agli operatori: troppo accattivante per essere respinto pubblicamente, troppo impegnativo per essere concretamente attivato.
Lo scarso interesse operativo che chi progetta o produce edifici sembra riconoscere alle problematiche ambientali è legato alla difficoltà di correlare le scelte funzionali, morfologiche e tecnologiche alla disponibilità di risorse ambientali locali da un lato e, dall’altro, all’impatto ambientale. Viaggiando per il territorio ligure si ha però modo di cogliere, accanto al progressivo addensamento di nuove costruzioni, la presenza originaria di edificazioni che paiono seguire diverse regole costruttive. Si tratta di rispetto di regole antiche, un’attenzione all’orientamento ed al microclima e soprattutto un uso attento delle risorse edilizie disponibili che costituiscono anche il carattere ricorrente di queste architetture.
Parlare di sostenibilità oggi significa interrogarsi ancora una volta sulla capacità dell’architettura di essere interprete delle aspettative di chi vive, in una realtà caratterizzata da profonde trasformazioni del suo habitat e dalla dimensione planetaria che vanno assumendo le problematiche per una sua sopravvivenza negli anni a venire.Significa domandarsi come mai siano state abbandonate regole antiche di adesione al luogo, regole che lo stesso Movimento Moderno in architettura aveva di fatto mantenuto. Un elemento di continuità che aveva accompagnato la nascita di nuovi princìpi spaziali attraverso un uso consapevole e attento della luce naturale e dei fattori di soleggiamento.
La sostenibilità, nelle sue diverse connotazioni, non è infatti un insieme di tecniche che si utilizzano nel processo di architettura, ma un approccio strategico di carattere culturale che propone di pensare le pratiche dell’architettura e della sua produzione. Alle esigenze specifiche di sostenibilità è possibile rispondere con un percorso di progetto alternativo a quello convenzionale.
L’approccio allo sviluppo sostenibile introduce quindi nel progetto di architettura i caratteri ambientali intesi come risposta al complesso delle esigenze ambientali (uso razionale delle risorse, benessere e salute dell’utenza, salvaguardia dell’ambiente) in termini di integrazione con le prestazioni funzionali, morfologico-simboliche e tecnologico-strutturali. Per rispondere, ad esempio, all’esigenza di benessere termoigromertico estivo con il minimo utilizzo di tecniche da fonti energetiche non rinnovabili, debbo rimodulare i requisiti di forma e orientamento delle aperture con la logica dei sistemi passivi o ibridi e valutarli in tutte le fasi del percorso progettuale, perchè le scelte iniziali morfologiche spesso determinano in modo irreversibile il comportamento ambientale complessivo dell’opera edilizia. L’azione di Governo della Regione Liguria non può che inserirsi attivamente e consapevolmente sul fronte della sostenibilità nell’edilizia, indivuduando almeno un paio di versanti d’ intervento: da un lato riannodare i fili della cultura ecologica con quelli dei contibuti specifici dell’architettura e dell’edilizia sostenibile, dall’altro contribuire a dare una risposta a cosa voglia dire in concreto progettare, produrre, utilizzare organismi edilizi in modo sostenibile. L’ obiettivo finale è formare operatori che dovrebbero essere in grado di “architettare” la sostenibilità, cioè di superare il conflitto tra architettura ed approccio ambientale.

Arch. Maria Bianca Berruti
Assessore alle Politiche abitative, Edilizia, Lavori Pubblici, Pari Opportunità, della Regione Liguria.


.